Home Archivio articoli Articoli Branco Andiamo col branco in caccia!
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie necessari al loro funzionamento così come illustrato nella cookie policy. Utilizzando il nostro sito acconsenti all'uso di cookie.

    Consulta la Cookie Policy

Andiamo col branco in caccia!

branco0202Mattina presto di Domenica 2 Febbraio..uno sguardo fuori dalla finestra, incrociando le dita..ma…pioggia a tutto spiano!

Tuttavia, qualcuno diceva “Non esiste buono o cattivo tempo, ma buono o cattivo equipaggiamento” e il branco Albero del Dhak non si fa fermare da nulla! Oggi, nonostante la pioggia, sarà una bella giornata, saremo noi a renderla speciale!

A poco a poco, tutti i lupi, ben coperti, arrivano alla Chiesa degli Angeli Custodi (in Contrada Foro) dove trovano degli altrettanto imbacuccati vecchi lupi. Trovano anche un gradito ritorno: è venuta a trovarci la capogruppo, buona conoscenza del branco! 

I giovani Mang Ikki e Ferao, però, sanno come riscaldarci con un po’ di ban..“evviva la gioventù”! Subito dopo, i vecchi lupi danno il totem ai Pezzati per spostarci in chiesa. Qualcuno tra i cuccioli si è rivelato un cacciatore rapido ed entusiasta, ha atterrato tutte le sue quattro prede ed ora è pronto per fare la sua Promessa, la prima Promessa dell’anno per il branco! Emanuele si avvicina sorridente ad Akela, gli altri lupi osservano, chi incuriosito, chi contento (magari sta ricordando il giorno della sua promessa..) e anche i vecchi lupi non nascondono un po’ di emozione! Emanuele recita sicuro la Promessa, Bagheera gli mette il fazzolettone al collo e tutti gli altri vecchi lupi gli consegnano i suoi distintivi. Ma non è finita! Un’altra gradita sorpresa attende il branco e il nostro lupetto, perché il parroco degli Angeli Custodi, Don Salvatore, amico degli Scout da tanti anni, benedice il nuovo fazzolettone e tutti gli altri già al collo dei lupi. Inoltre, ci fa anche dono di una medaglietta come ricordo della nostra visita. Un momento davvero bello che finora non avevamo mai avuto il piacere di vivere, perciò grazie Don Salvatore!

 

Il resto dell’uscita procede bene; arriva poi il momento di immergerci nella giungla e andare a trovare Mowgli, che avevamo lasciato prigioniero delle Bandar, le scimmie grigie, mentre Bagheera e Baloo si battevano contro di loro con difficoltà per liberarlo. Tutti in cerchio assistiamo a bocca aperta al modo in cui Kaa, il grosso pitone delle rocce, salva Mowgli ipnotizzando le scimmie con la sua danza della fame.. “Bandar! Inizia adesso la danza…la danza della fame di Kaa! State tutte ferme e guardate..” un serpente formato dai vecchi lupi si muove sinuoso: “Lentamente va, il pitone delle rocce sono Kaa”.. tutti i lupetti vengono piano piano “mangiati” dal serpente e ne diventano parte: il pitone aumenta, aumenta, e aumenta sempre di più fino ad attorcigliarsi su se stesso!

salvatore0202Questa danza ha messo fame a tutti: dopo un lauto pranzo e un po’ di svago, incontriamo tre amici che erano venuti a trovarci la settimana precedente: Pietro Bernardone, S. Chiara e un lupo…ci avevano promesso che avremmo incontrato S. Francesco ed infatti, dopo averlo chiamato a gran voce, il patrono ed amico dei lupetti arriva in cerchio! S. Francesco e i suoi amici consegnano ai lupi un qualcosa che servirà per le prossime settimane..scopriremo di che si tratta più in là!

Dopo altri giochi, altre risate ed altri sorrisi, la caccia giunge al termine: è stata una “cosa ben fatta”, come il branco Albero del Dhak sa sempre fare..ed allora va conclusa degnamente, con un bel VOGA urlato a gran voce!

Buona caccia, lupi e lettori..il branco è sempre in movimento, ha sempre “fame” di avventure e presto avrete altre notizie da noi!

Comments:

 
Menù Principale
  • Login
  • Chat
  • Visite

bottone_doveconvieneit_blu_CO2-SITO_125x125